Accedi al sito
Serve aiuto?

Il Filtro Multistrato Standard è costituito dai seguenti strati, nel senso del Flusso dell’Aria:

 

 

• L (Strato Large)

• Lx (Strato Large incrociato)

• Lx+ (Strato Large incrociato)

• S (Strato Small)

• S (Strato Small)

• MM (Strato Mini-Mesh)

 

Caratteristiche del Filtro Multistrato Standard:

                        - Carta autoestinguente stirata, con maglia finale mini-mesh

                        - I vari strati sono sovrapposti e legati mediante cucitura

                        - Adatti alla Filtrazione in unico strato o alla preFiltrazione

 

Il Filtro Multistrato Standard STD è stato progettato come prefiltro ad altri tipi di raccoglivernice© e non è normalmente consigliabile usarlo da solo.
A puro titolo indicativo e come guida per la scelta, si può ritenere che la sua efficienza sia fra il 45% e il 65%*.

* efficienze rilevate da test di laboratorio con vernici standard

 

EFFICIENZA DI FILTRAZIONE E DURATA 

I Raccoglivernice sono destinati alla separazione, dall’aria di espulsione delle zone di Verniciatura, della parte solida dell’Overspray. Questo tipo di Aerosol ha caratteristiche variabili in funzione di molteplici parametri fra i quali:

  • Caratteristiche del Prodotto Verniciante
  • Quantità spruzzata
  • Tecnica di spruzzatura
  • Portata d’aria
  • Efficienza di trasferimento
  • L’Efficienza media di separazione e la Durata sono influenzate dai seguenti parametri:
  • Caratteristiche dell’Areosol
  • Velocità dell’aria
  • Distanza fra Erogatore e Filtro
  • Perdita di Carico massima ammessa

APPLICAZIONI 

I raccoglivernice sono destinati alla separazione, dall’aria di espulsione delle zone di spruzzatura di vernice, della parte solida dell’overspray.

FUNZIONAMENTO 

L’aria sporca entra dal lato dove le maglie del filtro sono più grandi. La struttura progressiva del raccoglivernice, intrappola le particelle di pulviscolo nel fitto labirinto di strati di carta, trattenendole, sia in superficie che in profondità, purificando completamente l’aria. L’aria pulita esce dal lato dove le maglie del filtro sono più piccole.

FORNITURA E IMBALLAGGIO 

Imballato in un involucro di nylon. Naturalmente sono possibili forniture del filtro tagliato in pannelli su specifica misura richiesta dall’utilizzatore.

CLASSIFICAZIONE 

Classe di filtrazione: G3 DIN 24185 EN 779 

Reazione alla fiamma: Classe F1/20 mm [DIN 53438 parte 3a] 

Smaltimento:  il filtro pulito è classificabile come rifiuto speciale. Il filtro saturo di prodotto verniciante va sottoposto ad analisi e segue, normalmente la classificazione del PV. In caso di classificazione ‘tossico nocivo’ a causa della percentuale di solventi, è possibile far essiccare il filtro in essiccatoio. Calcolare preventivamente il carico massimo sopportabile dall’essiccatoio al fine di non superare lo 0,25 del LEL.

INSTALLAZIONE 

Il filtro va sostenuto da una griglia a maglie molto aperte (indicativamente da 50 x 50 mm filo ø 2,5 a 200 x 200 mm filo ø 8) dotata di perni sporgenti. Il filtro va montato sulla griglia in strisce affiancate e leggermente sovrapposte avendo cura che nella parete filtrante non si formino zone di by-pass. E’ consigliabile l’installazione del Manometro Differenziale MM200600 per il controllo della evoluzione della perdita di carico, o del Metromanostato che permette il controllo visivo del valore istantaneo e la segnalazione del raggiungimento del limite.

CONFORMITA’ 

Conforme ai requisiti inerenti la sicurezza degli impianti di verniciatura: Norma Italiana UNI 9941 e Norma Europea EN 12215.

SICUREZZA 

Verificare periodicamente che il valore di velocità dell’aria nella zona di Verniciatura non scenda al di sotto del valore stabilito dal costruttore della Cabina di Verniciatura o richiesto dalle Autorità di controllo. Controllare con apposito Indicatore di Correnti d’Aria ICA001 che il flusso d’aria in Cabina di Verniciatura sia uniforme e che non si formino vortici dannosi all’operatore e/o alla qualità del Prodotto finito. Sostituire il Filtro al raggiungimento della Perdita di Carico massima determinata in funzione delle condizioni suddette o, in caso di Installazione di un Misuratore di Portata MP, quando la Portata scenda al di sotto del limite minimo stabilito. Verificare periodicamente il retro Cabina di Verniciatura, i canali di espulsione e i ventilatori e pulire da eventuali depositi di Overspray. 

Con vernici che possano dare autocombustione o con Prodotti Vernicianti diversi, che fra loro possano dare autocombustione, predisporre procedure di sicurezza seguendo le prescrizioni del produttore del Prodotto Verniciante. Il Filtro anche parzialmente saturo di Prodotto Verniciante è comunque da considerarsi molto infiammabile.